Tartufo fresco nero estivo

Confezioni a partire da 22,00

E’ iniziata la stagione del tartufo nero estivo. Dai boschi incontaminati del Molise il profumo intenso dello scorzone arriva a casa il giorno successivo a quello di raccolta. Angelo ed i suoi cani Gaia e Red li raccolgono e Terrevere.com ve li porta a casa!
Angelo Sabetta, 56 anni, da circa 20 cava tartufi nei boschi nei dintorni di Ripalimosani, il suo paese nell’entroterra molisano della provincia di Campobasso.

Cancella selezione
Qty
COD: N/A Categoria:

Descrizione prodotto

Il tartufo estivo

Il periodo di raccolta del tartufo nero estivo (T. Aestivum Vitt.) inizia a maggio e termina ad agosto. E’ questo il momento in cui il tartufo è più profumato e quindi i cani riescono ad individuarlo con più facilità.
Angelo ed i suoi favolosi amici cani Gaia e Red, ha  riservato a Terrevere.com, ogni settimana, tre giorni di raccolta: dal lunedì al mercoledi!
I tartufi verranno spediti il giorno stesso della raccolta e arriveranno  destinazione il giorno successivo!

Caratteristiche

Specie T. Aestivum Vitt. (nero estivo)
Luogo di raccolta (non coltivato) Molise centrale
Peso  da 30 a 100 gr
 Pezzatura  medio/grande

Dubbi? Scrivici!

Product Features

Da sapere

Come conservare i tartufi
Il tartufo che riceverete è stato accuratamente spazzolato  e ripulito da eventuali residui di terriccio e non va assolutamente lavato!
Evidentemente il consiglio migliore per conservarlo... è quello di non acquistare quantitativi molto superiori a quanto si pensa di usarne nel breve periodo.
In ogni caso, il metodo  che ci sentiamo di suggerire e che consente di conservare più a lungo il tartufo, è la surgelazione.
Chiudete il tartufo in un tovagliolo di carta e poi in un sacchetto eliminando tutta l'aria che resta all'interno della busta e mettete in freezer.
Ogni volta che vorrete usarlo basterà grattugiarlo direttamente congelato sulla portata e rimesso in freezer immediatamente dopo l'uso.

Un metodo più semplice consiste  nell' avvolgerlo in un tovagliolo di carta  e lasciatelo nel vaso di vetro a chiusura ermetica nel quale lo avete ricevuto conservandolo in frigorifero. Sostituirete la carta ogni giorno e questo vi consentirà di conservarne, quasi inalterata, la fragranza per 4-5 giorni.

Chi può raccogliere i tartufi
Per diventare cavatore di tartufi è necessario ottenere un tesserino di idoneità che viene rilasciato dopo aver superato un esame.  Con il tesserino è, in teoria, possibile andare a cercare tartufi in tutto il territorio naturale ma la verità è che ci sono regole non scritte di rispetto territoriale e , soprattutto, di esperienza e conoscenza dei luoghi.
Un'esperienza che si costruisce giorno dopo giorno, alba dopo alba.

I caniIl cane da tartufo, oltre ad un compagno insostituibile e fedele, è lo strumento principale del tartufato: non solo perlustra il bosco annusando ma è in grado di individuare dove si trova, sottoterra, il tartufo ma solo se è ben maturo altrimenti non odora. Così facendo il cane aiuta anche a preservare il bosco e la tartufaia evitando che si raccolgano tartufi acerbi come purtroppo qualcuno fa zappando il terreno  a caso pur di trovare qualche tubero.