[vc_row][vc_column width=”3/12″ offset=”vc_hidden-xs”][vc_cta h2=”Il pomodoro domani a casa!” shape=”square” style=”flat” add_button=”bottom” btn_title=”Acquista ora” btn_style=”flat” btn_shape=”square” btn_color=”white” btn_i_align=”right” btn_i_icon_fontawesome=”fa fa-shopping-cart” btn_add_icon=”true” btn_custom_onclick=”true” btn_link=”url:https%3A%2F%2Fterrevere.com%2Fcategoria-prodotto%2Fpomodoro%2F|||”]pomodorini_grandi_web[/vc_cta][/vc_column][vc_column width=”7/12″][vc_column_text]

La coltivazione a basso impatto ambientale

L’azienda è condotta secondo criteri agronomici che hanno un basso impatto ambientale.
Non vengono utilizzati antiparassitari convenzionali ma solo prodotti consentiti in agricoltura
biologica. La raccolta avviene manualmente consentendo di raccogliere solo i prodotti che sono al giusto punto di maturazione: “Entrare in campo con una raccoglitrice meccanica rappresenterebbe una sconfitta” dice Daniele.
In effetti meccanizzare la raccolta significa raccogliere tutti i pomodori a prescindere dalla loro
maturazione, dalla loro consistenza, scelta che la raccoglitrice meccanica non può certo effettuare sostituendosi all’occhio esperto e al tatto dell’uomo.

Anche la scelta delle varietà di pomodoro è fatta esclusivamente tenendo conto della qualità finale
del frutto dal punto di vista organolettico e non secondo altri parametri – resa maggiore, addattabilità alla raccolta meccanica – che solitamente guidano questo tipo di scelte nell’agricoltura moderna.
I frutti rossi si trasformano in una salsa densa e vellutata o in morbide falde. È proprio il caso di affermare che ogni vaso, ogni bottiglia sembra oro rosso fuso.

[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”2/12″][/vc_column][/vc_row]