Nuovi formati

“Nel 1991 ho ripreso la coltivazione del Cappelli, per decenni era stato dimenticato. La prima pastificazione in purezza risale al 1992. Oggi, come allora, le sue alte spighe biondo cenere raccontano cento anni della storia della nostra agricoltura italiana. Questi spaghetti sono la storia. Li dedico, ancora una volta, a Nazareno Strampelli, il padre della cereacoltura mondiale. E li dedico a te che sono sicura saprai farne tesoro.”

L’orto di Terrevere: componi la tua cassetta!

Indicando le tue preferenze e quelle della tua famiglia creeremo al meglio la tua cassetta settimanale di verdure.

Perchè l’orto?

L’idea è quella di coltivare un orto dedicato alla community di Terrevere. Sarà la dimostrazione che investire in un orto può essere addirittura, un’esperienza di vita sorprendente.
A Larino in Molise, un ettaro di terra dedicato all’orto dall’azienda Franceschini-Venditti.
Si inizia con le semine nei semenzai a fine febbraio con i trapianti in campo ad aprile. Prime spedizioni a maggio inoltrato, ultime spedizioni a inizi ottobre.

L'orto di Terrevere

La stagionalità è obsoleta?

Quindi mangiare pomodori tutto l’anno è fantastico ma chi è consapevole del fatto che sono coltivati sotto serre riscaldate attraverso energia prodotta da combustibili fossili? Ma soprattutto, chi ha compreso quindi, che l’effetto gelo sui prezzi nascondeva l’ennesima speculazione?

Le forme del latte

Maria produce a latte crudo perché conosce benissimo come, quando e da quali animali è stato munto il latte che va a trasformare. Qual’è il vantaggio di produrre a latte crudo? Il trattamento termico elimina oltre che i batteri, anche sostanze che invece hanno uno straordinario valore sia dal punto di vista nutrizionale che organolettico.

“La pasta viene dalla Terra”

La pasta 600.27 di Carla Latini nasce dalla scelta di grani duri tenaci per dar vita ad una semola dorata, omogenea e vellutata. Lavorata con le classiche trafile di bronzo e un’essiccazione attenta la bassa temperatura per conservarne quasi intatti i valori.

Dal Blog

A proposito di grano italiano e estero

Sinceramente la mia esperienza sui grani antichi, oggi molto di ‘moda’ e spero di essere stata chiara, mi fa sentire serena nell’affermare che sono molto difficili da coltivare, hanno una resa bassissima, l’agricoltore è un eroe e non sempre la sua fatica è gratificata in termini economici.

C’è confusione, troppa. Il mio consiglio è quello di valutare con la propria coscienza.

“Ho sempre fatto così, per me il vino è questo”

Ovvio che tutto questo richiede non solo molto più lavoro in vigna ma anche più attenzione in cantina: non è permesso sbagliare e poi correggere, qui si lavora direttamente in “bella copia”. Il risultato è spettacolare.

Lusignolo

Vino rosato dal colore intenso e di buon struttura, viene prodotto con uve di montepulciano lasciate macerare per poche ore sulle bucce e poi vinificate in bianco. Vinificato in cemento e acciaio, Lusignolo viene imbottigliato dopo 8-9 mesi circa. È un vino molto piacevole e dai freschi profumi fruttati che lo rendono molto versatile: può accompagnare, ad esempio, sia piatti di pesce alla griglia e crostacei saporiti che un gustoso agnello.